News

Non poche persone hanno vinto il premio Nobel lavorando nel campo della Metrologia:

Albert Abraham Michelson (1907) inventore dell’interferometro che porta il suo nome, Charles Edouard Guillaume (1920) inventore dell’invar, Brian David Josephson (1973) scopritore dell’effetto che porta il suo nome alla base della metrologia elettrica, Klaus von Klitzing (1985) scopritore dell’effetto Hall quantistico pure alla base della metrologia elettrica, Norman F. Ramsey (1989) che pose le basi per gli orologi atomici, William D. Phillips (1997) inventore del metodo ottico per raffreddare gli atomi, John L. Hall e Theodor W. Hänsch (2005) inventori del pettine di frequenza.

Giovedì 9 luglio alle 17:00 chiunque avrà la possibilità di seguire in diretta il Dr. W.D. Phillips del NIST (USA) spiegare con semplicità il nuovo Sistema Internazionale delle unità di misura (SI) entrato in vigore il 2019‑05‑20. Il Dr. Phillips, oltreché grande scienziato metrologo, è anche un brillante oratore: il suo seminario, oltreché interessante, sarà pure assai piacevole.

Per collegarsi: https://www.youtube.com/channel/UCYfq48NHj6zbudywnLW3aYw

Per informazioni più generali su questo seminario: Quantum Science Seminar.

Il Gruppo di Lavoro WG10 (CMM) della Commissione Tecnica ISO/TC213 (Dimensional and Geometrical Product Specification and Verification) si trova di solito due volte all’anno in congiunzione con tutti gli altri Gruppi di Lavoro e Consultivi della Commissione, in una sequenza di riunioni lunga due settimane. Alla scorsa riunione di gennaio, il WG10 ritenne necessaria una riunione in più, prima della successiva ordinaria a settembre, dedicata esclusivamente al progetto ISO/CD 10360‑11 sulla tomografia computerizzata. La riunione si sarebbe dovuta tenere al NIST (Gaithersburg, US‑MD) a maggio, ma è stata impedita in presenza dalla pandemia COVID‑2. Così la riunione s’è svolta telematicamente, con successo.

Era la prima volta che il WG10 si riuniva in modo completamente telematico; hanno partecipato una trentina di persone, anche non abituali alle riunioni in presenza. Un importante problema da risolvere è stato l’orario: con 15 h di differenza di fuso fra Giappone e Minnesota, impossibile mantenere il classico schema di 9 h al giorno (con pause), inevitabilmente nel cuore della notte per alcuni. Così la riunione è stata di (sole) 3 h al giorno per 5 giorni consecutivi: 5:00‑8:00 in Minnesota, 13:00‑16:00 in Europa, 20:00‑23:00 in Giappone.

La riunione è stata proficua, anche se il progresso nella bozza non è ancora bastato a licenziare il testo per l’inchiesta internazionale DIS (Draft International Standard), come sperato. Si continuerà a lavorare a gruppi per portare proposte risolutive alla prossima riunione del WG10 di settembre, con l’obbiettivo di licenziare allora il testo per l’inchiesta DIS.

Le norme tecniche hanno un ruolo fondamentale per stimolare l’innovazione: facilitano l'accesso ai mercati internazionali, permettono l'interoperabilità, danno fiducia ai consumatori e stimolano la sostenibilità dei progetti di ricerca e innovazione finanziati.

Per approfondire questo tema, sarà organizzato un webinar gratuito il giorno mercoledì 13 maggio ore 10:00. Lo propongono Comonext – Innovation Hub in collaborazione con l’UNI – Ente nazionale di normazione.

La partecipazione è gratuita fino ad esaurimento posti, previa registrazione cliccando qui. Per saperne di più sulla relazione tra normazione tecnica e innovazione consulta la sezione del sito UNI (qui).

Comonext – Innovation Hub è un Digital Innovation Hub e un Incubatore di startup certificato dal Ministero dello Sviluppo Economico, nato nel 2010 per volontà della Camera di Commercio di Como.

 

Associazione CMM Club Italia - strada delle Cacce, 91 - 10135 - Torino - tel. 011.3919.970 - e-mail segreteria@cmmclub.it
C.F. 97578540011 - P.I. 07581260010 - Codice Destinatario SdI KRRH6B9 - IBAN IT 79 G 03268 01013 052847588770
QR CodeQR Code
powered by PMPSTUDIO

Search